Affrontare al meglio il rientro a scuola: 5 consigli utili!

Affrontare al meglio il rientro a scuola: 5 consigli utili!

Le vacanze sono finite, bimbi e genitori si preparano al rientro a scuola! Qualcuno inizierà un nuovo ciclo di studi per la prima volta, per qualcun altro si tratta solo di ricominciare! Che si tratti di Nido o Scuola per l’infanzia non è mai facile affrontare questo momento! Questo vale tanto per i bimbi quanto per i genitori! Seppure in modo diverso una cosa è certa: tutte e due le parti sono chiamate ad affrontare una separazione!

Chi con maggiore premura e preoccupazione chi con un po’ più di grinta e motivazione sta cercando di affrontare al meglio questo momento! Probabilmente molte sono le domande che vi state ponendo e molte altre quelle che vi stanno ponendo i vostri bambini! Per non parlare delle ansie, paure e preoccupazioni che vi assalgono!

Come fronteggiare al meglio tutto ciò?

Il team di PuntoPsi, composto da psicologi e psicoterapeuti esperti in vari campi tra i quali quello dell’infanzia, vi fornisce in questo articoli qualche suggerimento utile per gestire al meglio questo momento così delicato.

Pronti? Allora afferrate carta e penna e prendete nota!

  1. Al momento della separazione che caratterizza l’ingresso a scuola, affidate al vostro bambino un vostro oggetto da custodire e chiedetegli di restituirvelo al ricongiungimento. Basta qualcosa di semplice, un foulard, un braccialetto ecc..
  2. Utilizzate il gioco e la fantasia! Al momento della separazione soffiate dei baci nella tasca del vostro piccolo dicendogli che potrà usufruirne quando ne avrà più bisogno durante la giornata. Questo è solo un esempio! Potreste anche mettere nella tasca del vostro bimbo un foglietto di carta con un cuore disegnato che potrà tirare fuori nei momenti di nostalgia.
  3. Spiegate ai vostri bimbi che lui ed i suoi genitori sono collegati da una corda invisibile che li tiene uniti quando siete lontani. Al mattino, prima di salutarlo, si può fare il gioco di collegare questa corda invisibile.
  4. Dite ai vostri bambini che anche se sarete al lavoro o comunque lontani, li penserete molto e vi mancheranno. Per i bambini è molto importante sapere che continuano ad esistere nella mente dei propri genitori anche quando non si è fisicamente vicini. Per lo stesso motivo quando vi ricongiungete con i vostri figli ribaditegli che durante il giorno li avete pensati molto comunicando così la gioia di rivederli.
  5. Ascoltate e legittimate le emozioni del bambino. Provare tristezza, rabbia, nostalgia, paura è del tutto normale e naturale. Tali emozioni anche se spiacevoli devono essere accolte e non negate: “Sei triste, ti capisco….anche io vorrei giocare con te anziché andare a lavoro.. ci vediamo più tardi e faremo un bel giro al parco!”

Augurando a bimbi e genitori un felice rientro scolastico, vi ricordiamo di contattarci se vi sentite in difficoltà o se pensate di non riuscire a gestire serenamente un momento delicato della vostra vita come quello che abbiamo affrontato oggi. A volte anche un singolo incontro può essere sufficiente per individuare nuove strategie per superare un ostacolo!

Ci trovate a Castrovillari e a Reggio Calabria!

Il Team di PuntoPsi

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Clicca qui per visualizzare la nostra Privacy Policy

Chiudi