Gravidanza o Gravidansia?

Gravidanza o Gravidansia?

?La gravidanza e la maternità rappresentano un periodo di grandi cambiamenti per la donna e per la coppia. Le emozioni ed i vissuti psicologi che accompagnano l’evento della nascita sono moltissimi. Quei momenti di felicità resteranno per sempre tra i ricordi più preziosi della neo mamma!

Ma non è questo ciò di cui oggi vogliamo parlarvi!

Gli articoli sulle meraviglie del diventare mamma potete trovarli facilmente e ovunque! Desideriamo invece concentrarci su tutti quegli aspetti che rendono la gravidanza di una donna spesso un percorso tortuoso tanto dal punto di vista fisico quanto dal punto di vista emotivo!

Alzi la mano, infatti, chi, senza alcun indugio, può dire che la gravidanza è stato oppure è il periodo più felice della propria vita!

Molti lo hanno definito un momento magico, un momento meraviglioso, lo chiamano addirittura “stato di grazia” oppure “dolce attesa”. A quante è capitato di sentirsi inadeguate di fronte a queste parole o con la sensazione di essere diverse perché in fondo tutta questa grazia non l’avete proprio mai vista?

La verità è che la gravidanza è anche molto impegnativa, complessa, lunga e non sempre facile e così entusiasmante come si vuol credere.

Pensiamo a tutte quelle donne che per vari e diversi motivi si trovano a trascorrere gran parte della gravidanza a letto o comunque a riposo, a coloro che si trovano a vivere questo periodo da sole perché abbandonate dal compagno o marito, a coloro che vivono la gravidanza con l’estenuante apprensione data da vari e diversi problemi o difficoltà che si possono presentare in itinere, a coloro che per vari e diversi motivi incorrono nello sviluppo di uno stato depressivo, a coloro che si trovano a dover lavorare senza sosta fino al momento del parto… E non solo.

Se a tutto ciò, aggiungiamo il fatto che essere incinta implica anche seguire un iter di controlli medici frequenti e ripetuti, che richiedono tempo e programmazione, determinate regole alimentari, assunzione di integratori e possibilmente l’evitamento di sforzi fisici eccessivi ma comunque l’opportunità di svolgere un po’ di movimento fisico, la questione non è banale. D’altronde come potrebbe esserlo, visto che se prima potevamo pensare a noi stesse in piena e totale libertà, dal primo momento in cui scopriamo di essere incinta, la responsabilità è e deve essere rivolta anche verso la persona che custodiamo dentro di noi, per cui i nostri comportamenti e la nostra condotta di vita non riguardano più e soltanto noi.

L’ intenzione di questo articolo non è affatto quello di dipingere la gravidanza con tonalità negative, ma richiamare l’attenzione sul fatto che gravidanza non implica solo emozioni ed esperienze belle ed entusiasmanti, ma anche un importante impegno psicofisico ed affettivo, che talora può determinare difficoltà e malessere. 

Vorremmo che voi che leggete vi sentiste comprese rispetto al fatto che aspettare un figlio non è solo bello, ma anche pesante, faticoso, ansiogeno, preoccupante!

E allora care mamme e future tali, quali sono le difficoltà più comuni a cui possono andare incontro le donne nel periodo della gravidanza?

  1. Ansia e depressione: a soffrire di depressione in gravidanza e nel post-partum è un numero variabile compreso fra 55 mila e 80 mila donne italiane. In specifico, si stima che il 16% delle donne gravide soffra di disturbi dell’umore e che il 40% delle donne con depressione post-partum avesse già sintomi depressivi durante il periodo gestazionale.
  2. Difficoltà di attenzione e della memoria: Un interessante ricerca condotta dalla Dr. Farrar del Bradford Institute for Health Research (UK), conforntando un campione di 23 donne gravide con altrettante non incinta, ha evidenziato come le prime riportassero maggiori difficoltà di attenzione e di memoria a causa degli ormoni sessuali, che inficiano sul funzionamento neuronale dell’ippocampo. Se è vero che tutto ciò è normale e fisiologico, è altresì vero che nella vita quotidiana e soprattutto lavorativa, in cui le richieste continuano comunque ad essere le solite, queste condizioni fisiche e cognitive non aiutano.
  3. Cambiamenti nel rapporto di coppia: non si è più in due ma c’è una terza presenza che per vari e diversi motivi catalizza le attenzioni, già da fin da prima di nascere, come del resto condiziona la vita intima e affettiva della coppia modificando l’equilibrio a due, fino a situazioni estreme di destabilizzazione totale.
  4. Cambiamenti nella percezione del proprio aspetto fisico: il corpo in gravidanza affronta cambiamenti significativi, spesso repentini, ai quali si accompagnano difficoltà nell’accettazione di sè e del proprio aspetto nonchè sentimenti di disistima e vergogna.

Se sei una donna in gravidanza oppure una neo mamma può capitare che ti senta giù di morale! Se hai bisogno di un supporto contattaci, a volte anche un solo incontro può aiutarti a ritrovare l’equilibrio perduto in un momento così delicato della vita di una donna!

Ci trovi a Reggio Calabria e a Castrovillari