Sei in burn out? 6 suggerimenti per uscirne!

Sei in burn out? 6 suggerimenti per uscirne!

Hai mai sentito parlare di burn out? Sai esattamente di cosa si tratta?

Che tu l’abbia vissuto personalmente o che tu conosca qualcuno che si trova in questa situazione ti consiglio di leggere questo articolo per capre cosa puoi fare per accorgerti di essere in burn out o come prevenire questa condizione.

Ma partiamo dal principio!

Che cos’è il burn out? 

La sindrome di burnout o “dell’esaurimento lavorativo” è la risposta ad uno stress emotivo e cronico persistente, caratterizzato da esaurimento fisico ed emotivo, tendenza a considerare le persone come oggetti, sensazione di perdita di significato del proprio operato e ridotta produttività. In genere colpisce coloro che sono impiegati nelle professioni di aiuto, nelle emergenze, nel sociale come medici, infermieri, poliziotti, vigili del fuoco, assistenti sociali, cargiver, ma può colpire anche categorie di lavoratori, quella forza lavoro iperattiva, iperconnessa e schiacciata da mille impegni tra lavoro e famiglia. Le donne sarebbero più esposte degli uomini al pericolo di esaurimento psico-fisico.

Quali sono le cause maggiori di burn out tra le persone?

Il burnout dipende da una molteplicità di fattori. Tra i più comuni troviamo:

  1. La tendenza a sentirsi troppo responsabile rispetto a insuccessi e/o fallimenti del contesto lavorativo nel quale ognuno di noi opera quotidianamente;
  2. La riduzione di spazi di confronto con i colleghi e di tempo investito in formazione professionale rende le persone più vulnerabili rispetto al senso di fatica che deriva dalla gestione di un lavoro difficile.
  3. Tendenza all’ isolamento, ovvero difficoltà ad entrare in contatto empaticamente con gli altri privandosi così anche della possibilità di condividere con gli altri la propria condizione emotiva.
  4. Cambiamenti organizzativi, cambiamento di mansioni, esposizione a intemperie e sollevamento di carichi pesanti, aumento di responsabilità senza la giusta compensazione, difficili interazioni con clienti e colleghi.

Come uscire dal burn out? Ecco 6 consigli pratici da seguire:

  1. METTITI IN PAUSA: fermati un attimo e prova a fare un’autovalutazione che guardi alla totalità della tua vita. Domandati “Ci sono altre aree della tua vita o bisogni che hai trascurato?”; “Se si, cosa mi ha impedito di ascoltarli?”.
  2. STACCA LA SPINA: “Quando è stata l’ultima volta che hai fatto una vacanza?” “Permetti a te stesso ogni giorno di staccare completamente la spina quando esci dal lavoro?”, “Hai almeno un giorno intero di riposo a settimana?”, “Come sono le relazioni nella tua vita?”, “Esci ogni giorno?”
  3. DATTI DEI COMPITI: “Fai un inventario delle relazioni/aspetti della tua vita che soddisfano le tue esigenze e soffermati su quelle/i che non ti appagano”; “Concediti un’ora al giorno per riequilibrare la tua concentrazione, focalizzare le aree della tua vita che non ti soddisfano e prendine nota!”
  4. AGISCI A PICCOLI PASSI: Fare piccole cose, senza porsi obiettivi irraggiungibili, può avere un grande impatto sul proprio benessere personale. Alcuni studi hanno dimostrato che impostare e raggiungere piccoli obiettivi porta all’aumento di dopamina nel cervello. Quindi ti consiglio di agire a piccoli passi. Compila una lista delle cose da fare, dividendo ogni attività in piccole parti e man mano che i compiti vengono eseguiti spuntare la lista. Progredire (anche lentamente) fa stare meglio.
  5. FAI SPORT: l’attività fisica è una modalità attraverso la quale ognuno di noi può più facilmente entrare in contatto con se stesso, con la propria spiritualità e con la propria creatività. E’ questo il momento in cui puoi individuare nuove soluzioni al tuo problema, strategie che prima d’ora non avevi forse mai preso in considerazione.

Accorgersi in tempo di non sentirsi più in forma dal punto di vista lavorativo e prestare un orecchio attento alla propria condizione emotiva è molto importante perché ti permette di intervenire sulla tua condizione di malessere tempestivamente. Tuttavia a volte può succedere che gli impegni quotidiani ci allontanino da noi stessi al punto da non riuscire a captare i segnali che mostrano che c’è qualcosa che non va.  Gli esperti individuano nel burnout a lungo termine un vero problema di salute che può diventare una malattia cronica.

Quando il malessere è tale da impedirti di svolgere serenamente la tua vita ed il tuo lavoro allora hai bisogno di un professionista esperto che ti dia una mano.

Se ti trovi in una condizione di burn out e non sai come uscirne puoi contattare PuntoPsi. Un terapeuta esperto ti guiderà verso la riconquista della tua serenità personale e professionale.

Dott.ssa Simonetta Bonadies

Psicologa Psicoterapeuta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Clicca qui per visualizzare la nostra Privacy Policy

Chiudi