Separazione coniugale: 4 consigli per gestirla al meglio con i figli

Separazione coniugale: 4 consigli per gestirla al meglio con i figli

Avete tentato ormai troppe volte di ricucire la vostra storia, di farla funzionare ma vi siete accorti che ormai siete arrivati proprio al capolinea.

L’unica soluzione che sembra prospettarsi davanti ai vostri occhi è la separazione ma i dubbi vi assalgono! Seppure siete ormai certi e decisi di voler procedere con la separazione dal vostro partner vi domandate costantemente se è la cosa giusta da fare per i vostri figli. Temete che possano soffrire e al contempo temete di non poter reggere il peso di sentirvi responsabili della loro infelicità.

I dubbi sono tanti e certo non vi aiutano a stare sereni e mantenere la calma!

Per prima cosa però vorremmo chiarire che nessuna decisione può determinare la felicità o l’infelicità dei vostri figli. Quello che è certo è che se i ragazzi vedono i propri genitori tristi, arrabbiati o li vedono litigare costantemente, di riflesso vivranno quello stesso stato d’animo.

Qualunque sia la decisione che avete deciso di prendere, sappiate che se vi permetterà di raggiungere un buon livello di serenità e tranquillità questo si trasmetterà in automatico anche sui vostri figli.

Certo la delusione e la tristezza di vedere i propri genitori separarsi sarà inevitabile ma se entrambi i coniugi riusciranno a mantenere una relazione di cooperazione solida e una buona funzione genitoriale allora questo faciliterà la strada ai vostri figli nel superare questa situazione.

Oltre alla questione emotiva crediamo però che sia importante adottare delle piccole strategie, delle regole che aiutino i vostri figli a non subire traumi e a crescere sereni. Ve ne proponiamo quattro:

  1. Non coinvolgere i vostri figli nei conflitti. I bambini potrebbero sentirsi spesso la causa dei vostri litigi o della vostra decisione di separarvi, ecco perché è molto importante rassicurarli soprattutto sul fatto che le decisioni prese da mamma e papà non comporteranno una riduzione dell’amore e delle attenzione ricevute finora.
  2. I bambini non vanno lasciati nel dubbio del silenzio. Bisogna dire ai propri figli ciò che sta accadendo. Ovviamente, le spiegazioni devono essere il più possibile chiare, semplici, concrete e adeguate all’età dei bambini. Non sono necessari tutti i dettagli relativamente alle questioni legali, l’importante è rendere partecipi i bambini dei cambiamenti che una separazione coniugale apporterà nella vita quotidiana.
  3. Stare vicino ai propri figli non significa viziarli o concedere loro qualsiasi cosa perché ci si sente responsabili per ciò che stanno provando. Un simile atteggiamento potrebbe confermare l’idea nei vostri figli di essere responsabili della vostra separazione coniugale.
  4. Informate della vostra separazione gli insegnanti o gli istruttori sportivi, se queste persone trascorrono molto tempo con i vostri figli potrebbero fornirvi informazioni utili sulla loro condizione emotiva o su eventuali disagi sperimentati. Di frequente, ad esempio, si assiste ad un calo del rendimento scolastico dei ragazzi oppure ad un disinteresse verso attività che prima amavano fare.

Seppure avete deciso di separarvi non dovete dimenticare che continuate a rimanere i genitori dei vostri figli! Potrebbe risultare difficile relazionarvi con il vostro partner dopo la separazione e/o rispondere a tutte le domande che i ragazzi vi pongono.

Se stai attraversando una separazione coniugale e senti il bisogno di essere sostenuto, non esitare a contattarci! Il Team di PuntoPsi è composto da psicologi e psicoterapeuti esperti che potranno aiutarti a esplorare nuove soluzioni già a partire dal primo incontro.

Il Team di PuntoPsi

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Clicca qui per visualizzare la nostra Privacy Policy

Chiudi